Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Ufficio postale di Cirella di Platì, Nucera (Pdl) incontra Carolina Picciocchi, responsabile di Poste Italiane

Ufficio postale di Cirella di Platì, Nucera (Pdl) incontra Carolina Picciocchi, responsabile di Poste Italiane
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

“La funzionalità dell’ufficio di Cirella verrà ripristinata a breve”

Ufficio postale di Cirella di Platì, Nucera (Pdl) incontra Carolina Picciocchi, responsabile di Poste Italiane

“La funzionalità dell’ufficio di Cirella verrà ripristinata a breve”

 

“Ha avuto esito positivo l’incontro con la responsabile di Poste Italiane della provincia di Reggio Calabria, Carolina Picciocchi, in merito alle criticità di alcuni uffici postali che rischiano la chiusura, specie nella fascia jonica reggina”. E’ quanto afferma il segretario-questore del Consiglio regionale Giovanni Nucera (Pdl) che sottolinea come “la responsabile di Poste Italiane – già sensibilizzata dai sindaci dei diversi territori – abbia avviato un piano di riorganizzazione e di potenziamento di alcuni uffici disagiati, specie dei piccoli comuni dell’entroterra, che consentirà di tamponare le gravi disfunzioni che potranno venire a determinarsi a causa della carenza di personale e delle più complessive criticità in cui versa l’intero sistema poste italiane”. “Ho rivolto un caloroso appello alla responsabile Carolina Picciocchi affinchè attraverso il suo autorevole intervento – prosegue Nucera – si potesse scongiurare la chiusura della sede postale di Cirella. La dottoressa Picciocchi ha chiarito che i disagi segnalati per la chiusura dell’ufficio sono stati causati dall’improvvisa assenza, per motivi di salute, dell’operatore preposto al servizio, costretto a far ricorso a cure mediche a seguito di un tentativo di rapina. Dunque – ha concluso Nucera – come assicurato dalla responsabile di Poste Italiane, la funzionalità dell’ufficio di Cirella verrà ripristinata a breve con l’assegnazione di un altro operatore”.

redazione@approdonews.it

Partecipa alla discussione

Change privacy settings