Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Pallaria, “Mi sono dimesso da capo della protezione civile” Dopo il caso della trasmissione Rai "Report" che ha scatenato una bufera mediatica, il dirigente ha consegnato nelle mani della Santelli la sua intenzione di lasciare l'incarico che ha nominato come sostituto il dott. Fortunato Varone

Pallaria, “Mi sono dimesso da capo della protezione civile” Dopo il caso della trasmissione Rai "Report" che ha scatenato una bufera mediatica, il dirigente ha consegnato nelle mani della Santelli la sua intenzione di lasciare l'incarico che ha nominato come sostituto il dott. Fortunato Varone
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Domenico Pallaria, il Capo della Proteziona Civile della Calabria, dopo il caso della trasmissione Rai “Report” che ha scatenato una bufera mediatica, ha consegnato nelle mani della Santelli la sua intenzione di lasciare l’incarico. Nel pomeriggio ha rassegnato le sue dimissioni, come da lui stesso dichiarato.
Adesso tocca alla governatrice della Calabria se accettarle o respingerle.
La situazione è imbarazzante rivedendo il servizio di ieri della trasmissione di Sigfrido Ranucci dove aveva affermato di non sapere cosa fossero i ventilatori polmonari, utili a mantenere in vita le persone affette da Covid-19.
In serata la nota di Jole Santelli

Ho preso atto delle dimissioni dell’ingegnere Domenico Pallaria in qualità di responsabile ad interim della Protezione Civile regionale e soggetto delegato per l’emergenza Covid.
Fino all’espletamento della nomina del nuovo responsabile, attraverso procedura selettiva, l’interim è attribuito al Dirigente Generale del dipartimento di riferimento, il dott. Fortunato Varone.
Colgo l’occasione per ringraziare gli uomini e le donne della Protezione Civile, che con abnegazione e professionalità stanno lavorando da giorni, sempre all’altezza delle sfide che sono stati chiamati ad affrontare. Sono anzitutto loro il patrimonio di forza su cui la Calabria può contare, anche in questo difficile momento.

Discussione (1 commenti)

  1. Francesco

    Le dimissioni a questo punto sono un atto dovuto, ma il problema è un altro: come ha potuto accettare quell’incarico se riteneva di essere assolutamente inadeguato ed anche privo di qualsivoglia slancio emotivo. Mi auguro che la Presidente non commetta un ulteriore errore, non accettando le dimissione del funzionario, dimissioni spero irrevocabili.

Partecipa alla discussione

Change privacy settings