Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Parte progetto Erasmus ad istituto “Gemelli Careri” Oppido Verranno ospitati 25 studenti provenienti da Spagna, Portogallo, Finlandia, Cipro e Germania

Parte progetto Erasmus ad istituto “Gemelli Careri” Oppido Verranno ospitati 25 studenti provenienti da Spagna, Portogallo, Finlandia, Cipro e Germania
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Al via il progetto Erasmus all’Istituto di Istruzione Superiore Gemelli Careri di Oppido Mamertina, guidato dall’ing. Pietro Paolo Meduri. Sono già stati selezionati gli studenti delle sedi di Oppido e Taurianova che prenderanno parte alle mobilità e ospiteranno, nel mese di Febbraio, 25 loro coetanei provenienti da Spagna, Portogallo, Finlandia,Cipro e Germania.

Il progetto Smartup Europe for an Optimistic Future, il cui logo creato dagli studenti del Careri è stato il più votato e scelto dagli allievi delle scuole partner, mira a collegare gli obiettivi di Europa 2020 in materia di istruzione e si concentra sullo sviluppo delle competenze chiave per l’apprendimento permanente. Lo scopo principale del progetto è far lavorare gli studenti in un clima di cooperazione per la realizzazione degli intenti delle politiche europee attraverso un confronto tra tutti i paesi partner. Le attività, incentrate su ciascuno degli argomenti del progetto ovvero: l’integrazione dei migranti, il volontariato,gli aspetti positivi della digitalizzazione, sport, miglioreranno, la qualità dell’educazione puntando sui concetti di uguaglianza, coesione sociale, cittadinanza attiva e soprattutto l’ essere cittadini europei.

Una parte del progetto si svolgerà attraverso attività di e-learning (posta elettronica, gemellaggio elettronico, sito web, e social network come skype, facebook, etwinning, ecc) e il resto sarà fatto faccia a faccia in ognuna delle riunioni attraverso workshop, seminari, tavole rotonde e visite nel o territorio. La sua attuazione contribuirà a migliorare le competenze di base di tutti: comunicazione in lingue straniere, competenza digitale, imparare ad imparare, competenze interpersonali, interculturali, sociali e civiche. Per ogni attività saranno creati dei tutorial dagli alunni delle scuole coinvolte che saranno poi disponibili per gli studenti di tutte le scuole europee.

Le situazioni delle realtà locali saranno il punto di partenza per individuare problemi e cercare soluzioni per poi confrontarle con altri partner attraverso incontri transnazionali. La sfida è riflettere, individuare problemi e imparare attraverso la conoscenza di quanto accade in altri paesi con particolare riguardo agli elementi comuni e alle caratteristiche dei temi del progetto. Il lavoro svolto contribuirà ad aumentare la consapevolezza dell’importanza dell’eredità culturale dell’Europa attraverso l’educazione formale e informale incluse le azioni che favoriscono lo sviluppo di abilità, l’inclusione sociale,il pensiero critico e il coinvolgimento dei giovani.

Questa esperienza di “incontri”, “viaggi” sarà una preziosa opportunità di stimolo non solo per gli studenti ma anche per i docenti sempre alla ricerca di nuove esperienze nel campo educativo e didattico Per i ragazzi, inoltre ,il progetto sarà un’occasione di piena condivisione degli obiettivi di promozione della partecipazione alla vita democratica in Europa e al mercato del lavoro, della cittadinanza attiva, del dialogo interculturale, dell’inclusione sociale e della solidarietà. Per due anni si lavorerà con le scuole europee impegnandosi in eventi formativi per la crescita, lo sviluppo personale e professionale e il futuro delle giovani generazioni. L’Istituto Gemelli Careri ha sempre promosso e attuato iniziative per la crescita culturale e umana dei suoi studenti .Questo progetto, inoltre, tende a sviluppare un modello di “Scuola europea” centrata sull’educazione democratica e fondata su valori europei condivisi. L’impegno comune è quello di preparare sia gli studenti che gli insegnanti per le esigenze e le sfide future.

Partecipa alla discussione