Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Pedà: “la Regione preveda un contributo per l’acquisto di mascherine da distribuire alle famiglie” "DPI siano classificati come beni di prima necessità consentendo a tutti i calabresi di potersi proteggere. No a nuove barriere sociali"

Pedà: “la Regione preveda un contributo per l’acquisto di mascherine da distribuire alle famiglie” "DPI siano classificati come beni di prima necessità consentendo a tutti i calabresi di potersi proteggere. No a nuove barriere sociali"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

«Spero che il Consiglio Regionale preveda nel bilancio 2020 di prossima approvazione una cifra consistente per l’acquisto di mascherine da distribuire alle famiglie calabresi».

È quanto afferma Giuseppe Pedà, componente della Commissione regionale Sanità e Welfare della X Legislatura.

«Credo che nel nuovo welfare i prodotti per cautelarsi dal Covid-19 debbano essere classificati allo stesso modo dei beni di prima necessità e penso sia corretto consentire a tutti i calabresi di potersi proteggere anche durante la fase 2 dell’emergenza che a giorni verrà attuata, consentendo cosi anche a chi non può permetterselo visto i prezzi che circolano attualmente (4 euro in media a mascherina Ffp2) di avere il diritto a uscire e tutelarsi dal virus», aggiunge Pedà che conclude: «Non vorrei si creasse in Calabria un’altra barriera sociale»

Partecipa alla discussione

Change privacy settings