Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Ospedale di Taurianova: Dialisi a rischio chiusura?

Ospedale di Taurianova: Dialisi a rischio chiusura?
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Dopo il via all’adeguamento della struttura di Gioia Tauro

LUIGI MAMONE

Dialisi Taurianova

Pericolo chiusura?

Dopo il via all’adeguamento della struttura di Gioia Tauro

 

LUIGI MAMONE

 

TAURIANOVA – Il nulla osta da parte del direttore generale dell’Asp 5, Squillacioti, all’inizio dei lavori di ammodernamento dell’ospedale di Gioia tauro che da un verso può essere positivamente intesa come una completa spinta al miglioramento dell’offerta sanitaria nella Piana di Gioia Tauro, per altro verso non ha fatto altro che riaccendere le preoccupazioni sul destino di ciò che resta dell’ospedale di Taurianova e che oggi è limitato a due reparti di assoluta eccellenza con strutture ricettive alberghiere di altissima qualità: la dialisi e il reparto medicina.

Entrambi sono allocati in due ali del nosocomio taurianovese oggetto di un restauro e di un adeguamento ai più elevati standard della sanità europea che veramente avevano fatto sperare che il rilancio e la difesa della struttura taurianovese poteva concretizzarsi in un polo ad elevatissima specializzazione. Invece alla luce della decisione di investire su Gioia Tauro appare il pericolo dello svuotamento dei due reparti taurianovesi con definitiva chiusura della struttura e aggravio dei disagi della numerosa utenza che nell’arco degli ultimi anni aveva trovato nella divisione dialisi di Taurianova un punto di alta assistenza e una vera oasi di accoglienza per le spesso lunghe sedute di dializzazione.

Oltre ciò la possibile soppressione del reparto vanificherà il progetto sostenibile di abbinare allo stesso un altrettanto qualificata divisione di urologia complementare per dar vita ad un polo di assoluta eccellenza sanitaria.

Sono già vive le preoccupazioni fra i numerosi utenti e fra il personale.

Nei prossimi giorni ulteriori approfondimenti e inchieste.

In ogni caso la vicenda, comunque vada a finire, sembra l’evidente de profundis per la possibile realizzazione dell’Ospedale unico della Piana di Gioia Tauro.

Partecipa alla discussione