Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Porto di Gioia Tauro, il dramma dei 13 ex lavoratori Automar, dopo il nostro articolo, Agostinelli chiede un tavolo tecnico Dopo il disperato appello, il commissario dell'Authority portuale, risponde positivamente, accogliendo le ragioni e fa richiesta per risolvere la questione, inserendoli nella "Gioia Tauro Port Agency"

Porto di Gioia Tauro, il dramma dei 13 ex lavoratori Automar, dopo il nostro articolo, Agostinelli chiede un tavolo tecnico Dopo il disperato appello, il commissario dell'Authority portuale, risponde positivamente, accogliendo le ragioni e fa richiesta per risolvere la questione, inserendoli nella "Gioia Tauro Port Agency"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Gli ex lavoratori del terminal auto, Automar Gioia Tauro S.p.a. Un gruppo di 13 lavoratori che hanno subito l’ingiustizia di di un licenziamento collettivo dichiarato illegittimo dal tribunale di palmi e Reggio Calabria, ma che a seguito di una diversa sentenza di entrambi, siamo stati dapprima reintegrati e poi rimessi fuori dopo la pronuncia della Corte d’ Appello di Reggio Calabria. Dopo un anno, siamo in attesa di avere un giudizio definitivo dalla Suprema Corte di Cassazione, ma a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del covid-19, i tempi della giustizia sembrano ulteriormente allungarsi.
Il commissario dell’Authority portuale dopo il nostro pezzo che non aveva fatto altro a dare voce ai lavoratori, disperati per questione che stanno vivendo, li ha ricevuti ed ha posto in essere con una richiesta ufficiale, la convocazione di un tavolo tecnico per l’inserimento negli elenchi della Gioia Tauro Port Agency, in quanto gli stessi “hanno maturato un elevato grado di specializzazione e professionalità”.

In allegato la lettera del Commissario Agostinelli
7236U2020

Partecipa alla discussione

Change privacy settings