Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Presenza di latte non dichiarato: richiamate le sfoglie congelate per involtini primavera e ravioli

Presenza di latte non dichiarato: richiamate le sfoglie congelate per involtini primavera e ravioli
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

La tutela de consumatore e la sua salute, prima di tutto. Cresce l’attenzione per la sicurezza alimentare ancora di più se ha a che fare con le allergie. Per questo Il ministero della Salute, dopo l’allerta lanciata dalla Singapore Food Agency (SFA), ha diffuso il richiamo di alcuni lotti di sfoglie congelate per involtini/ravioli (spring roll pastry) a marchio Spring Home per la presenza di latte non dichiarato in etichetta. Sono interessati tutti i prodotti con i termini minimi di conservazione fino al 08/02/2023 e con le seguenti caratteristiche:

FTYJ01, in confezione da 30 sfoglie, 30x550g (250 mm)

FTYJ02, in confezione da 40 sfoglie, 20x550g (215 mm)

FTYJ03, in confezione da 20 sfoglie, 40x275g (215 mm)

FTYJ04, in confezione da 50 sfoglie, 40x400g (150 mm)

FTYJ05, in confezione da 50 sfoglie, 40x250g (125 mm)

FTYJ27, in confezione da 50 sfoglie, 20x550g (190 mm)

Le sfoglie per involtini e ravioli richiamate sono state prodotte da Tee Yih Jia Food Manufacturing Pte Ltd, nello stabilimento di Senoko Road 1 a Singapore, e distribuite da Unionitrade Spa, con sede in via E. Mattei 1, a Peschiera Borromeo, in provincia di Milano. Il richiamo è una misura precauzionale, ha affermato SFA ed è stato avviato dopo che Tee Yih Jia Food Manufacturing ha ricevuto una segnalazione da un importatore del Regno Unito della presenza di un allergene al latte che non è stato dichiarato sulle etichette dei prodotti. A scopo precauzionale Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda alle persone allergiche al latte o intolleranti al lattosio di non consumare i lotti segnalati e restituirli al punto vendita d’acquisto. Il prodotto è sicuro per i consumatori che non soffrono di allergie o intolleranze al latte.

Partecipa alla discussione

Change privacy settings