Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Politiche regionali vs i fenomeni dell’abuso e dello sfruttamento della persona: la terza Commissione approva la proposta di legge

Politiche regionali vs i fenomeni dell’abuso e dello sfruttamento della persona: la terza Commissione approva la proposta di legge
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Soddisfatto Salerno. Astenuti dal voto Giordano (Idv) e Aiello (Misto)

Politiche regionali vs i fenomeni dell’abuso e dello sfruttamento della persona, la terza Commissione approva la proposta di legge

Soddisfatto Salerno. Astenuti dal voto Giordano (Idv) e Aiello (Misto)

 

La terza Commissione “Attività sociali, sanitarie, culturali e formative”, presieduta da Nazzareno Salerno (Pdl), ha approvato a maggioranza, con l’astensione dei consiglieri Giordano (Idv) e Aiello (Misto), la proposta di legge unificata che stabilisce norme di prevenzione e politiche regionali contro i fenomeni dell’abuso e dello sfruttamento della persona. Il testo licenziato, è la sintesi di due autonome proposte normative, rispettivamente a firma dei consiglieri del Pdl, Gianpaolo Chiappetta e Giovanni Nucera. Composto da 11 articoli, il provvedimento normativo regolamenta azioni ed interventi della Regione volti, da un lato, a prevenire il verificarsi di abusi e violenze di natura sessuale sui minori e, dall’altro, ad assistere, presso le strutture competenti, i minori e i familiari che sono stati oggetto di violenze o abusi, al fine di recuperarne la serenità psichica e favorirne l’inserimento sociale. A tale scopo – è riportato nell’articolato – debbono essere individuate comunità educative o familiari a livello pronvinciale in grado di garantire l’accoglienza. All’interno dell’Ufficio del Garante per l’infanzia e l’adolescenza è inoltre istituito l’Osservatorio regionale sui minori che ha il compito di analizzare, monitorare ed interpretare i fenomeni inerenti alla realtà minorile, alla pronografia, alla pedofilia e al turismo sessuale in danno dei minori. E’ stata poi incardinata la discussione sulla proposta di legge a firma del consigliere Giuseppe Giordano (Idv) che introduce norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. Nel proseguo dei lavori lavori, sono stati ascoltati Domenico Pingitore, coordinatore regionale dell’Associazione italiana di Radiologia Ocologica (AIRO) e Achiropati Curti, responsabile dell’unità operativa dietetica e nutrizione clinica dell’Asp di Cosenza. A margine dell’audizione, la Commissione, su proposta del consigliere Gallo (Udc), ha quindi approvato all’unanimità un atto di indirizzo al Dipartimento Regionale Sanità “affinché in tempo brevissimi valuti l’opportunità di reperire anche tramite progetti obiettivo, il personale necessario per aumentare i turni di lavoro presso i centri Radio Oncologici esistenti, diminuendo in tal modo sensibilmente le liste d’attesa; valuti l’opportunità, appena sarà approvato il piano di rientro, di destinare consistenti finanziamenti per l’aggiornamento delle apparecchiature esistenti presso i centri di radioterapia; valuti l’opportunità, appena sarà approvato il piano di rientro, di destinare ulteriori consistenti finanziamenti per istituire ulteriori centri di radioterapia, in Calabria, atteso che l’odierno rapporto tra popolazione e centri di radioterapia è nella nostra regione inferiore alla metà rispetto alla media nazionale; di dare priorità ai concorsi per i centri di radioterapia”. In merito ai lavori della Commissione, il Presidente Salerno ha dichiarato: “Non posso che esprimere ancora una volta il mio compiacimento per l’approvazione di importanti provvedimenti normativi che qualificano l’attenzione di questo Consiglio regionale verso problematiche di alto valore sociale, fortemente avvertite dalla comunità calabrese. Proseguiremo lungo la strada intrapresa certi che il lavoro avviato troverà pieno consenso fra i cittadini della nostra regione”.

redazione@approdonews.it

Partecipa alla discussione

Change privacy settings