Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Reggina : E’ Denis il tuo talismano El Tanque ancora a segno. Al Razza amaranto cinici e Vibonese che esce a testa alta

Reggina : E’ Denis il tuo talismano El Tanque ancora a segno. Al Razza amaranto cinici e Vibonese che esce a testa alta
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

DI ANTONIO SPINA

Massimo risultato con il minimo sforzo. Con il penalty siglato dall’argentino Denis (10°centro stagionale e sempre più decisivo in questo scorcio di campionato) nei primi quarantacinque minuti di gioco, la Reggina fa suo il derby contro la Vibonese e incamera una vittoria preziosa in ottica promozione. Una gara non giocata brillantemente dagli uomini di Toscano che hanno badato di più alla sostanza, rischiando pochissimo in fase difensiva. In momenti come questi conta portare a casa l’intera posta in palio, riuscendo a far girare dalla propria parte gli episodi decisivi. Vibonese che esce da questa sfida a testa alta avendo affrontato gli amaranto a viso aperto. Reggina che mantiene invariato il distacco di sei lunghezze dal Bari che ha battuto al S. Nicola il Francavilla, mentre guadagna due punti sulla Ternana bloccata in casa dalla Sicula Leonzio, adesso distanziata di otto lunghezze.
Reggina impegnata nel derby calabrese contro la Vibonese del Presidente Caffo per un match valido per la 24^giornata del campionato di serie C girone C. Il “Luigi Razza”, per l’occasione, si tinge d’amaranto. Un vero e proprio esodo messo in atto dai supporters reggini con settore ospiti e tribuna sold-out. La line-up di Toscano prevede la coppia d’attacco Denis-Reginaldo, con il capocannoniere Simone Corazza relegato per la prima volta in panchina. Alle loro spalle promosso titolare Rivas, mentre Blondett viene di nuovo adattato sulla corsia di destra. Mister Modica recupera l’attaccante Bubas.
PRIMO TEMPO DENIS SPEZZA L’EQUILIBRIO
Inizio di gara segnata da un buon ritmo, con entrambe le squadre che cercano di portarsi avanti. La Vibonese è squadra ben organizzata che riesce nell’intento di mettere in difficoltà gli amaranto. La prima grande parata del match è di Guarna che riesce a neutralizzare un tiro insidiosissimo di Bernadotto da posizione defilata. Ancora Vibonese al 28’ minuto. Emmausso si divora una colossale occasione, spedendo alto sopra la traversa dopo uno svarione imperdonabile di Gasparetto. Episodio chiave al 34’ minuto. Conclusione da fuori area di De Rose e fallo di mano di Petermann. Per il direttore di gara non ci sono dubbi ed assegna il penalty agli ospiti. Dal dischetto si presenta German Denis, che con uno scavetto supera Mengoni siglando, così, l’1 a 0 per la Reggina. Esultano gli oltre 1.300 aficionados giunti a Vibo.
SECONDO TEMPO REGGINA IN CONTROLLO DEL MATCH
Nella seconda frazione di gioco la manovra della Reggina è farraginosa, mentre i rossoblu di Modica riescono a chiudere egregiamente tutti gli spazi, limitando Denis e compagni. I padroni di casa avanzano il baricentro definendo una maggiore supremazia territoriale, la Reggina prova in contropiede a mettere a segno il colpo del ko. Al 61’ Blondett tenta una conclusione al volo con palla che termina di poco a lato dello specchio della porta difesa da Mengoni. Una Vibonese generosa anche se di veri pericoli dalle parti di Guarna non ce ne sono. Non succede nulla sino al triplice fischio che, di fatto, consegna alla Reggina tre punti d’oro nella rincorsa alla serie B.

Di seguito il tabellino della gara :

SERIE C GIRONE C, 24ª GIORNATA

VIBONESE-REGGINA 0-1

Marcatori: 34′ rig. Denis.

Vibonese (4-3-3): Mengoni; Del Col, Redolfi (75′ Altobello), Mahrous, Tito; Tumbarello, Petermann (70′ Taurino), Pugliese (75′ Rezzi); Bubas (57′ Battista), Bernardotto, Emmausso (70′ Berardi). A disposizione: Quaranta, Greco, Prezzabile, Ciotti, Napolitano, Raso, Sgambati. Allenatore: Facciolo.

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Blondett, Bianchi (57′ Sounas), De Rose, Rolando (29′ Liotti); Rivas (72′ De Francesco); Reginaldo (57′ Corazza), Denis (72′ Sarao). A disposizione: Geria, Rubin, Mastour, Nielsen, Paolucci, Bellomo. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Matteo Gariglio di Pinerolo (Giuseppe Di Giacinto di Teramo e Giulio Basile di Chieti).

Note – Spettatori 3550, di cui 1250 nel settore ospiti. Ammoniti: Redolfi (V), Petermann (V), Bianchi (R), Battista (V), Sounas (R). Calci d’angolo: 4-3. Recupero: 3’pt; 4’st.

FOTO A CURA DI VALENTINA GIANNETTONI

Partecipa alla discussione

Change privacy settings