Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Reggina: tante novità pronte ad essere ufficializzate A tenere banco non solo la questione allenatore, ma anche settore giovanile e nuova sede

Reggina: tante novità pronte ad essere ufficializzate A tenere banco non solo la questione allenatore, ma anche settore giovanile e nuova sede
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Antonio Spina

Ogni giorno sembra essere quello buono, ma, alla fine, la tanto sospirata fumata bianca tarda ad arrivare. I tifosi amaranto devono, perciò, pazientare ancora un po’ prima che Mimmo Toscano venga ufficializzato quale nuovo tecnico del club amaranto per la stagione sportiva 2018/2019. Da questo punto di vista la Reggina si allinea al trend di questa estate, che sta vedendo molte società di serie A, B e C impelagate nella scelta della nuova conduzione tecnica, situazione che si sta prolungando più del dovuto. L’allenatore reggino, ricordiamolo,ancora contrattualizzato con la Feralpi Salò fino a giugno 2020, o si svincola dalla società bresciana, oppure, in alternativa, solo rinunciando in tutto o in parte alla buonuscita potrà finalmente mettere nero su bianco. Nella denegata ipotesi la trattativa con Toscano dovesse non andare in porto il diesse Taibi, comunque, ha già pronto il piano b, avendo bloccato Beppe Scienza in uscita dal Monopoli, reduce da un ottimo campionato. Seconda ipotesi che, comunque, difficilmente potrà avverarsi.
Nel frattempo, per non farsi trovare impreparata, la Reggina si sta muovendo sotto traccia sul mercato. Trova più di una conferma l’interessamento per l’esperto portiere Emanuele Nordi, 35 anni, in forza al Francavilla e con un passato al Catanzaro e al Trapani che prenderebbe il posto di Confente, rientrato al Chievo per fine prestito. Piacciono molto anche i profili di Donnarumma del Monopoli, uno dei migliori terzini sinistri del girone C e Rosina centrocampista della Salernitana, ma su di loro la concorrenza è molto agguerrita. In uscita Baclet, anche se l’età e l’ingaggio elevato complicano una probabile cessione, e De Falco, al di sotto delle attese le sue prestazioni nella scorsa stagione, ma tutto dipenderà dal modulo di gioco che verrà attuato da Toscano.
Dovrebbe essere il primo luglio il giorno fissato per la firma di Alessio Spataro, il quale andrà a ricoprire il ruolo di responsabile del settore giovanile amaranto. Spataro, fino al 2017 super visore tecnico del Milan per le Scuole Calcio affiliate, proviene dall’Empoli dov’è stato responsabile tecnico e mental coach. Ad irrobustire l’organigramma ci sarà anche Cozza, nominato responsabile scouting, scelte che rispecchiano la ferma intenzione di voler costruire una linea verde importante che in passato ha prodotto ottimi risultati, proprio ora che il Sant’Agata è tornato nella piena disponibilità della Reggina.
Imminente sarà anche l’apertura della nuova sede sociale ubicata come lo store in pieno centro, dotata di uffici che saranno messi a disposizione di dirigenti e dipendenti.

Partecipa alla discussione