Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Ricco programma per l’estate culturale di Polistena Si inizia con l’ottava edizione del Festival della Pace e della Solidarietà tra i popoli

Ricco programma per l’estate culturale di Polistena Si inizia con l’ottava edizione del Festival della Pace e della Solidarietà tra i popoli
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Il programma dell’Estate culturale polistenese si apre con l’ottava edizione del Festival della Pace e della Solidarietà tra i popoli, simbolo di ciò che è Polistena, una comunità aperta che non rimane indifferente all’attuale momento storico di aggressione ai diritti umani e alle diversità. L’Amministrazione Comunale punta molto sulla cultura e vuole creare realmente a Polistena le condizioni per affermare un’identità “culturale” che muove sulla visione strategica della costruzione della “Città della Cultura”.

In questo percorso, l’estate culturale polistenese è una delle tappe irrinunciabili. Quest’anno ritorna in grande stile la Festa di Santa Marina, promossa dall’omonima associazione e patrocinata dall’Amministrazione che, insieme, hanno creato una sinergia perfetta per rilanciare i festeggiamenti in onore della Patrona. Sono inseriti in calendario altri appuntamenti storicizzati come la Stagione Lirica che vedrà protagonista l’opera Madame Butterfly nella cornice stupenda di Piazzale Trinità. Sono confermati la Notte dei Giganti, la rassegna di teatro popolare, Corti Aperte iniziativa che valorizza la storia, l’architettura, la memoria artistica e i luoghi della nostra città. New entry del programma saranno: il “Peperoncino Jazz Festival” che farà tappa a Polistena il 5 agosto ed il cinema di autore con la proiezione del film del regista polistenese Enzo Russo e con lo spettacolo teatrale dell’attrice Francesca Reggiani.

Per ribadire la necessità della lotta contro la ‘ndrangheta, vi è pure la Stagione dell’Antimafia con ospite il giornalista sotto scorta Giovanni Tizian. Inoltre altro appuntamento di spessore culturale è la presentazione del libro/opera di Isabella Valente, professoressa e studiosa dei Jerace, famiglia di celebri scultori polistenesi. Il tutto organizzato in collaborazione con le tante associazioni di Polistena e del territorio. Il programma si chiude con il tradizionale omaggio agli emigrati polistenesi, con la consegna della medaglia d’oro nell’ambito della Festa dell’Emigrante, momento di ricongiungimento dei figli di Polistena con la propria terra d’origine. Buon divertimento a tutti!

Partecipa alla discussione