Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Serie C : una prodezza di Liotti manda ko la Ternana Un match tiratissimo che consente alla Reggina di allungare in classifica. Una vittoria che avvicina la serie B.

Serie C : una prodezza di Liotti manda ko la Ternana Un match tiratissimo che consente alla Reggina di allungare in classifica. Una vittoria che avvicina la serie B.
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Di Antonio Spina

Alla Reggina basta un eurogol di Liotti per portare a casa il big-match contro la Ternana. Tre punti che estromettono, definitivamente, gli umbri dalla corsa alla promozione diretta, adesso terzi in classifica in compagnia del Monopoli a distanza siderale (-11). Con questo successo gli amaranto salgono a +8 dal Bari secondo, imprimendo un passo decisivo verso la serie B. Una partita interpretata ottimamente dagli uomini di Toscano, bravi prima a far sfuriare gli avversari senza conseguenze, per poi colpirli al momento giusto. Novanta minuti giocati senza sbavature, dove ha avuto un peso determinante la forza mentale di un gruppo che, adesso, bada alla sostanza lasciando da parte la parte estetica. Migliore in campo Gasparetto, muro invalicabile davanti a Guarna.
Reggina e Ternana si sono affrontate questa sera al Granillo per il posticipo valido per la 25^ giornata del girone C di serie C. Un Monday-night ad alta tensione davanti ad un’ottima cornice di pubblico. Amaranto e rossoverdi con l’obiettivo di fare propria l’intera posta in palio. I padroni di casa per mettere in serie ipoteca la B spedendo la Ternana a distanza incolmabile, le fere per rimanere agganciati al treno dela promozione diretta.
Toscano propone Bellomo a supporto delle punte Denis – Corazza. Gallo, per una Ternana che si gioca il tutto per tutto, getta nella mischia l’artiglieria pesante schierando dal primo minuto Partipilo, Ferrante, Marilungo.

PRIMO TEMPO EUROGOL DI LIOTTI
Il primo tempo vede le due squadre affrontarsi a viso aperto, mettendo in campo tanto agonismo. Circostanza, questa, che avvantaggia lo spettacolo a fronte di numerose occasioni da rete che scaldano i tifosi sulle tribune. Ci prova per prima la Ternana con Celli al 5’ minuto, la cui staffilata viene bloccata da Guarna, ben piazzato. Le migliori occasioni, però, sono tutte di marca amaranto. Da un’imperiosa ripartenza, De Rose lancia Corazza che con un cross a compasso serve Bellomo che in posizione defilatissima incorna, ma la sfera sfiora il palo più lontano. Passano una manciata di minuti e, ancora,

urlo strozzato in gola dei supporters amaranto. Simone Corazza, liberatosi dalla marcatura devia di punta chiamando alla super parata Iannarilli, che devia oltre la traversa. Il vantaggio della Reggina è nell’aria e lo realizza Liotti con un bolide da trenta metri che s’insacca sotto l’incrocio dei pali, con Iannarilli sorpreso, forse, dalla conclusione dell’esterno sinistro.
SECONDO TEMPO REGGINA GESTISCE IL VANTAGGIO
La ripresa vive di ritmi molto più bassi. La Reggina cerca di gestire il vantaggio difendendosi con ordine senza permettere ai rossoverdi di essere pericolosi. Amaranto che provano ad addormentare il match, serrando le linee.Nonostante gli ingressi di Vantaggiato e Defendi, gli ospiti non riescono ad incidere in attacco. I minuti finali servono solo per il forcing rossoverde che frutta corner in serie, senza che Guarna corra seri pericoli.

SERIE C GIRONE C, 25ª GIORNATA

REGGINA-TERNANA 1-0

Marcatori: 30′ Liotti

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Blondett, Bianchi (74′ Nielsen), De Rose, Liotti (74′ Rubin); Bellomo (68′ De Francesco); Denis (57′ Reginaldo), Corazza. A disposizione: Farroni, Bertoncini, Marchi, Rolando, Mastour, Paolucci, Rivas, Sarao. Allenatore: Toscano.

Ternana (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi, Russo, Celli (64′ Proietti), Mammarella; Paghera (46′ Salzano), Palumbo (82′ Furlan), Defendi (64′ Sini); Partipilo; Ferrante (59′ Vantaggiato), Marilungo. A disposizione: Pernini, Tozzo, Bergamelli, Mucciante, Verna, Niosi, Onesti. Allenatore: Gallo.

Arbitro: Francesco Meraviglia di Pistoia (Daisuke Emanuele Yoshikawa e Giorgio Rinaldi di Roma 1).

Note – Spettatori 12 296, di cui 84 ospiti. Ammoniti: De Rose (R), Paghera (T), Gasparetto (R). Calci d’angolo: 2-5. Recupero: 1’pt; 5’st.

Partecipa alla discussione

Change privacy settings