Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

boss

Volevano far uscire boss carcere, in 14 a rischio processo Sono accusati di corruzione, favoreggiamento personale, frode processuale e false perizie

12 Settembre 2019 |

La Dda di Catanzaro ha chiesto al Gup il rinvio a giudizio nei confronti di due avvocati, consulenti tecnici di parte, medici e periti. Le accuse sono corruzione, favoreggiamento personale, frode processuale e false perizie. In totale sono 14 gli … Leggi tutto l’articolo

Nessun legame con cosche, assoluzione due presunti boss Agli imputati veniva contestato il reato di associazione mafiosa

12 Settembre 2019 |

Giuseppe Arena e Francesco Gentile sono stati assolti dall’accusa di appartenere alla cosca dei Gaglianesi di Catanzaro. Lo ha stabilito la Corte d’Appello di Catanzaro che ha assolto dal reato di associazione mafiosa i due imputati coinvolti nel Processo “Revenge” … Leggi tutto l’articolo

Processo lungo, Ministero Giustizia dovrà risarcire boss Diciannove anni di attesa per una condanna

5 Settembre 2019 |

La terza Sezione civile della Corte d’Appello di Catanzaro ha condannato il Ministero della Giustizia a risarcire il presunto boss della ‘ndrangheta Pasquale Pititto, detenuto al 41 bis e imputato nei processi “Stammer 1” e “Stammer 2” sul narcotraffico internazionale. … Leggi tutto l’articolo

Boss indottrinava il figlio di otto anni, la rabbia di Marziale Il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria: "Desta sconcerto e raccapriccio quanto portato alla luce dagli inquirenti"

4 Settembre 2019 |

“Desta sconcerto e raccapriccio quanto portato alla luce dagli inquirenti, secondo i quali un bimbo di appena otto anni sarebbe ‘organico’ alle attività criminose del genitore. C’è da chiedersi quanti bambini e adolescenti subiscano ogni giorno lo stesso trattamento”. E’ … Leggi tutto l’articolo

‘Ndrangheta, Klaus Davi querelato da dieci boss Chiesti al massmediologo 150mila euro di risarcimento

19 Luglio 2019 |

Gli ultimi due in ordine di tempo sono stati Demetrio Lo Giudice (indicato dalla DDA di Reggio Calabria come boss vicino al clan Tegano) e Angelo Tutino, nipote di Peppino Pesce detto ‘Unghia’. Ma la lista delle querele negli ultimi … Leggi tutto l’articolo