Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, domani il Consiglio Comunale alle ore 9 Bilancio di previsione e DUP per le assunzioni dei 19 ex Lsu/Lpu all’ordine del giorno

Taurianova, domani il Consiglio Comunale alle ore 9 Bilancio di previsione e DUP per le assunzioni dei 19 ex Lsu/Lpu all’ordine del giorno
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Sarà un consiglio comunale all’insegna dell’apprensione, forse con una dose di inquietudine, quello di domani, sempre di mattina alle ore 9, stavolta in preda al caldo estivo, ottimo espediente per incentivare la già carente partecipazione attiva dei cittadini. Tale condizione sembra essere scritta in un punto fondamentale del programma di “Taurianova Cambia”. Il tempo di un caffè (possibilmente ben zuccherato) e poi si inizia. E magari la sera prima, come consigliano i dietologi per chi vorrebbe partecipare al civico consesso, si ceni con verdure e bere tanta acqua.
L’inquietudine (quasi imbarazzante), e vige nelle notizie di cronaca che hanno coinvolto la situazione politica taurianovese a proposito delle presunte “lettere minatorie” all’ex capogruppo Pd Pino Falleti, inviate a sé stesso nel 2017. Quasi certamente la questione non passerà inosservata dai banchi della minoranza, forse, chissà, si attenderà con trepidazione una presa di posizione da parte del consigliere comunale di maggioranza o chissà, finirà tutto nella normale diatriba politica e poi chiuso il sipario, come sempre, regnerà l’indifferenza e inizierà fino al prossimo consiglio comunale, come sempre, il letargo per fare spazio al risveglio pochi giorni prima del civico consesso, come sempre! Lo abbiamo constatato durante l’episodio di quell’articolo su “Il Giornale” in cui venivamo descritti come una città, sì virtuosa, nella donazione degli organi, ma ahimè, ancora “marchiati” come “terra di faida e sangue”, e non si è vista nessuna levata di scudi per la difesa della città, silenzi e indifferenza come se Taurianova fosse un territorio straniero.
Domani il consiglio comunale tratterà dei temi fondamentali dove la presa di responsabilità dovrà essere unanime, quantomeno sulla questione del nuovo Piano di Assunzione contenuto nel secondo punto all’OdG ovvero il Documento Unico di Programmazione a cui seguirà al terzo punto, il Bilancio di previsione 2019-2021 per poi finire con una “Variazione di bilancio”.
La questione che più dovrebbe stare a cuore sono le 19 unità ex Lsu/Lpu che saranno stabilizzati a tempo indeterminato con contratto part-time più altri 12 con altre modalità per un totale di 31. E poi c’è quel bilancio di previsione, dove forse, si avrà la convergenza non solo della maggioranza in sede di votazione ma anche di altri “pezzi” che come sempre hanno dichiarato che fosse per loro, “il sindaco non cadrebbe”. C’è una maggioranza ufficiale e una silenziosa che si aggiunge ad essa che lo fa per spirito di servizio e di bene alla città perché stufa di anni di commissariamento e perché forse un sindaco che porti a compimento l’intera consiliatura non si era visto sin dai tempi di Biasi, ed è “giusto” che tale condizione si avveri (chissà). E chissà se domani i cittadini (perennemente assenti), sfideranno pure il caldo, visto che il “cocciuledo” è servito?
(GiLar)

Partecipa alla discussione