Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Letteratura ed istruzione “promessi sposi” a Taurianova Rivisitazione dell'opera manzoniana da parte degli alunni della scuola primaria dell'istituto "Sofia Alessio-Contestabile"

Letteratura ed istruzione “promessi sposi” a Taurianova Rivisitazione dell'opera manzoniana da parte degli alunni della scuola primaria dell'istituto "Sofia Alessio-Contestabile"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

“Quel ramo del lago di Como…” di manzoniana memoria lo sfondo, gli alunni delle classi quinte i personaggi e un eclettico interprete del Manzoni il filo conduttore di una rivisitazione del suo capolavoro unite alla voglia di salutare in modo sereno un ciclo scolastico giunto alla fine: questi gli ingredienti dello spettacolo “I promessi sposi” (Un matrimonio che s’ha da fare!), rappresentato dagli alunni della scuola primaria ”F.Sofia Alessio” di Taurianova, diretta dal professor Giuseppe Antonio Loprete. Una piacevole occasione per accostarsi in modo “leggero” a un classico della letteratura italiana e di rivivere, attraverso le vicende di Renzo e Lucia, l’eterna lotta tra il bene e il male, tra il potere e il popolo che i bambini, vero motore pulsante, hanno magistralmente interpretato, calandosi nei personaggi e affrontando il palcoscenico con disinvoltura, animati dal sacro fuoco dell’arte, che li ha talmente coinvolti da far superare loro ogni remora.

Il testo, naturalmente, è stato adattato alle loro potenzialità, così da renderlo fruibile e appetibile anche attraverso le magnifiche coreografie curate dalla signora Monica Legato, una delle tante mamme che collabora attivamente con la scuola, e attraverso delle simpatiche gag che hanno mostrato una monaca di Monza alle prese con il volante nel circuito di… Monza, dei Lanzichenecchi scatenati tra il pubblico e un Innominato preda di diavolesse ballerine…Non sono mancati gli spunti di riflessione: i riferimenti all’abuso del potere, la necessità della cultura anche per arginare la sopraffazione dei saccenti e l’invito a confidare nella Provvidenza per far trionfare il bene sul male. E alla fine i due promessi sposi, osteggiati dal prepotente della situazione, hanno potuto coronare il loro sogno d’amore e festeggiare le sospirate nozze con tanto di torta nuziale. Tutto è bene quel che finisce bene e l’Istituto Comprensivo “F.Sofia Alessio-N.Contestabile” non poteva scegliere epilogo migliore dopo un anno intenso, ricco di esperienze significative, che hanno inciso sulla formazione di questi alunni che, come ha sottolineato il Dirigente, complimentandosi per la loro bravura, si preparano ad affrontare una nuova esperienza scolastica, consapevoli del patrimonio acquisito e pronti a ogni sfida culturale. Un vivo ringraziamento è stato rivolto anche alle docenti impegnate nel progetto Teatro: Carmela Avati, Claudia Bregoli, Sonia Collufio, Enza Condello,Luciana De Lorenzo, Emanuela Prochilo e Nadia Pulicari.

Graditissimo l’intervento dell’Arciprete don Alfonso Franco, che ha definito i bambini “attori in erba”, evidenziando la loro capacità di interagire con il pubblico e la loro spontaneità; anche il Sindaco, ingegner Fabio Scionti ed il vicesindaco, dottoressa Raffaella Ferraro, si sono espressi favorevolmente nei loro confronti e l’architetto Sabina Pezzano, in qualità di Presidente del Consiglio d’Istituto, ha ribadito parole di lode agli alunni e alle maestre. Il professor Loprete ha ringraziato inoltre i genitori, sempre attenti e sensibili a ogni iniziativa scolastica, a ulteriore dimostrazione che la scuola che dirige si caratterizza per il dialogo interattivo con le famiglie e per la sua apertura al territorio (la manifestazione, infatti, rientra nell’ambito del progetto Taurianova legge – Patto Locale per la Lettura,finalizzato a incentivare l’amore per la lettura).

E…dulcis in fundo, ancora un momento di gloria per quattro alunni che, dopo aver frequentato un progetto curato dall’insegnante Enza Miceli, si sono classificati alle gare nazionali di Problem Solving svoltesi a Cesena, unica squadra rappresentante la Calabria. Per Benito Barone, Giovanni Caccamo, Lorenzo Scionti e Davide Tong una targa e un attestato di merito, accompagnati dagli applausi scroscianti dei compagni e del pubblico presente in sala. L’Istituto Comprensivo ”F.Sofia Alessio” ha ancora una volta dimostrato la sua identità di scuola inclusiva, che sviluppa le potenzialità del singolo attraverso percorsi formativi personalizzati e motivanti e valorizza le eccellenze, permettendo ai suoi alunni di volare in alto!

Partecipa alla discussione