Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, sindaco Scionti: “Centro emodialisi non sarà chiuso o trasferito” Dichiarazioni del primo cittadino dopo le polemiche sorte in questi giorni sulla possibile chiusura della struttura - GUARDA L'INTERVISTA

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa
Aggiorna articolo

L’ipotesi di chiusura dell’unità operativa di emodialisi di Taurianova, alimentata in questi giorni dalla giusta protesta di alcuni pazienti dializzati e da un incontro con il responsabile del reparto Vincenzo Rondanini, viene smentita con forza e rispedita al mittente dal sindaco di Taurianova Fabio Scionti.

Il primo cittadino ha aspettato un convegno sulle politiche sociali e le problematiche sui disabili, per togliersi qualche “sassolino dalla scarpa”. Il sindaco se la prende con le polemiche fomentate da alcuni iscritti sui social network, in particolare sulle pagine di “Facebook”: “C’è tanta gente – sottolinea Scionti – che scrive senza sapere. Non c’è nessun atto ufficiale dell’Asp reggina che parla di chiusura o trasferimento del centro dialisi. E non ci sarà. Smentisco categoricamente la notizia.”

Con l’occasione l’amministratore taurianovese trova lo spunto per evidenziare l’impegno della sua Giunta sulla problematica sanità a Taurianova. Oltre alla conferma del non trasferimento del centro dialisi, il sindaco rilancia, “ci stiamo attivando per recuperare quelle somme che serviranno per realizzare la Casa della salute”.

Nessuna chiusura, quindi, anzi si raddoppia con la nuova struttura sanitaria che da quanto si intuisce dalle intenzioni dell’amministratore presto sarà realizzata. Il sindaco è un fiume in piena e basta pronunciare la parola “social” per capire che la misura, per il primo cittadino, è colma. “Ci sono i cosiddetti detrattori – afferma -. Detrattori di una comunità che, al contrario, vuole crescere. Il tempo che passo su Facebook – aggiunge ancora – è zero proprio perché sono impegnato a fare altro. A risolvere i problemi di questo paese”. E poi in conclusione ribadisce che “non c’è nessun atto e mai ci sarà. Il centro di emodialisi di Taurianova non sarà chiuso o trasferito.” VEDI L’INTERVISTA INTEGRALE

Partecipa alla discussione

Change privacy settings