Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, cittadini insorgono contro l’Avr Presentato un esposto per lamentare il propagarsi di cattivi odori e forti rumori, provenienti dall’isola ecologica. Guarda il servizio

Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Un esposto-denuncia-segnalazione, è stato presentato da alcuni cittadini di Taurianova, alla Commissione straordinaria, all’Asp di Reggio Calabria e alla Procura della Repubblica di Palmi, per lamentare il propagarsi di cattivi odori e forti rumori, provenienti dall’isola ecologica. Nel documento, firmato da Carmela Pezzano ed altri cittadini che risiedono nel raggio di 50 metri dall’isola ecologica comunale, viene evidenziato il fatto che l’aria diventa irrespirabile per via del «propagarsi dei cattivi odori provenienti dall’isola ecologica a causa, probabilmente, del non corretto stoccaggio dell’umido che rimane depositato nei container, parcheggiati nella zona di stoccaggio più vicina alle abitazioni (20/30 metri circa), accanto alla linea ferrata, anche a volte, per diversi giorni dopo la raccolta. Ad esempio – si legge – l’umido raccolto nelle giornate di sabato e lunedì rimane nei container fino al ritiro, che avviene di norma il martedì successivo, esposto agli acquazzoni come alle alte temperature di stagione, senza alcun telo di copertura, provocando dei gravi disturbi, anche fisici, e di carattere igienico-sanitario ed ambientale e costringendo, soprattutto in questo periodo estivo, gli abitanti del quartiere a rimanere chiusi dentro casa, di giorno e di sera, per non respirare il cattivo olezzo». I firmatari dell’esposto lamentano inoltre «i forti e continui rumori provenienti sempre dalla zona dell’isola ecologica vicina alle abitazioni, lato ferrovia, causati all’alba dalle operazioni di cambio container, effettuati anche fuori dell’isola nello spazio aperto antistante e, durante il giorno, da un rumoroso autocompattatore che continuamente compatta i rifiuti vari che vengono scaricati dai cestelli dei vari porter». Per queste ragioni i cittadini chiedono che ci si attivi «affinché vengano eliminati i cattivi odori provenienti dall’isola ecologica, con i dovuti ed opportuni accorgimenti, ristabilendo i corretti parametri igienico-sanitari-ambientali di una struttura posizionata vicinissima ad un quartiere densamente abitato. Allo stesso modo si chiede altresì che, nell’organizzazione del lavoro, vengano eliminati o attenuati i rumori di carico/scarico container e lavorazione dei rifiuti con l’autocompattore spostandolo, quantomeno, nella zona interna dell’isola ecologica, lontana dalle abitazioni».

La redazione di Approdonews, ha interpellato stamattina i responsabili dell’Avr, i quali hanno assicurato che nel limite delle loro capacità cercheranno di venire incontro ai cittadini. C’è da sottolineare che l’azione che verrà messa in atto, dovrà tutelare non solo i cittadini, ma certamente anche l’isola ecologica, che attualmente è una delle poche cose che a Taurianova funzionano bene.

 

 

Tags

Partecipa alla discussione

Change privacy settings