“Universo Minori” ha presentato due libri a Catanzaro | ApprodoNews
Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

“Universo Minori” ha presentato due libri a Catanzaro “Male Capitale” del Pubblico Ministero Catello Maresca e “Coop Connection” del giornalista Antonio Amorosi

“Universo Minori” ha presentato due libri a Catanzaro “Male Capitale” del Pubblico Ministero Catello Maresca e “Coop Connection” del giornalista Antonio Amorosi
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

L’Associazione “Universo Minori”, con la presidente dottoressa Rita Tulelli, ha presentato nella giornata odierna i libri “Male Capitale” del Pubblico Ministero Catello Maresca e “Coop Connection” del giornalista Antonio Amorosi presso la Sala Consiliare del Comune di Catanzaro. Presenti gli studenti dell’Istituto Tecnico Agrario “Vittorio Emanuele II”, dell’Istituto Tecnico per le Attività Sociali “Bruno Chimirri”, dell’Istituto Comprensivo “Mater Domini” e del Liceo Scientifico “Luigi Siciliani” di Catanzaro.  Il tavolo dei relatori era composto dalla presidente dell’Associazione “Universo Minori”, Rita Tulelli, dalla dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Mater Domini” Loredana Cannistrà, dal giornalista e scritore Antonio Amorosi, dal direttore dell’Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Maurizio Nicolai, dall’avvocatessa del foro di Catanzaro Claudia Conidi, dall’Assessore del Comune di Catanzaro Alessio Sculco e dalla preside dell’istituto di Istruzione Superiore “Petrucci-Ferraris-Maresca” Maria Murrone, moderati dalla giornalista Rosanna Bergamo i relatori hanno parlato in modo approfondito sulla tematica delle cooperative trattata nel libro del giornalista Amorosi nel quale infatti viene raccontato uno spaccato sulle ombre di un universo da 151 miliardi di fatturato che raccoglie anche finanziamenti dai soci, controlla il 34% della distribuzione al dettaglio, ha ramificazioni nell’immobiliare, nelle “utilities” e nei servizi sociali e controlla un gruppo assicurativo quotato. Crac miliardari, soci che lavorano per 3 euro all’ora in condizioni di quasi schiavitù, legami con la criminalità. E’ un vero e proprio libro d’inchiesta sulle cooperative in Italia che rompe anni di silenzio su un mondo che garantisce potere, soldi e continuità politica, raccontando la realtà di un business protetto in cui sfruttamento, corruzione e speculazione finanziaria sono ben presenti, ma mai denunciati perché coperti dal marchio della legalità. E’ un libro che vuole dare voce a chi è solo a denunciare questo sistema in nome di quei valori a cui si ispirano tanti lavoratori e che hanno ispirato la nascita delle prime cooperative.

Interessante il dibattito tra l’autore e gli studenti i quali hanno posto avvincenti domande sul mondo delle cooperative.

La presidente Rita Tulelli ha parlato inoltre in modo approfondito del libro “Male Capitale” un testo che svela segreti e rituali dei più spietati clan della camorra e delle operazioni giudiziarie che li hanno condotti in carcere, un libro che racchiude un messaggio di speranza affidato alle decine di foto dei beni e dei luoghi sottratti ai clan dove lo stato ha vinto, affidando a cooperative sociali che ne hanno ricavato centri anti-violenza sulle donne e luoghi di utilità sociale. Nel libro si fa riferimento a Don Peppe Diana il quale ha dedicato la sua vita alla Campania diventando simbolo di riscatto e rivincita nei confronti della mafia.

 

 

 

 

Partecipa alla discussione