Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Torna su

 
 

Vincenzo e Luigi, due fratelli con la passione per la scienza I due taurianovesi saranno protagonisti, a Senigallia e Matera per le Olimpiadi nazionali studenteschi di Fisica e Astronomia

Vincenzo e Luigi, due fratelli con la passione per la scienza I due taurianovesi saranno protagonisti, a Senigallia e Matera per le Olimpiadi nazionali studenteschi di Fisica e Astronomia
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Due fratelli con la passione della scienza, quella che ti incuriosisce e ti fa sentire protagonista tra le ambizioni di diventare uno scienziato, tra quelli che quando aprono bocca fanno parlare il cervello e ammaliano chi ascolta. Modelli rari di una società che pensa solo alla virtualità, in un “mondo social”, fatto di scatole vuote e apparenze sommarie. Mentre tutto gira intorno alla scienza, c’è chi la studia e si appassiona approfondendo il reale significato del reale concetto del sapere. Piccole premesse “sociologiche” per esprimere un fatto reale colmo di orgoglio non solo per i genitori, Emilio e Maria Teresa, perché Vincenzo e Luigi Sorrentino sono due fratelli di Taurianova che stanno dando molte soddisfazioni da un bel po’ di tempo. Due ragazzi nati sotto la stella della scienza, quella passione che trafigge l’animo umano facendolo divenire curioso di scoprire quel “sapere” che ci circonda.
Vincenzo, il maggiore, frequenta il quarto anno di Liceo al “Guerrisi” di Cittanova, e la sua passione è la Fisica, ed è per questo che dal 10 al 13 aprile andrà a gareggiare a Senigallia alle “Olimpiadi italiane di Fisica 2019”. Questi sono istituite dal Ministero dell’Istruzione che li affida al Gruppo Olimpiadi dell’Associazione per l’Insegnamento della Fisica. Le “Olimpiadi Italiane della Fisica”, sono competizioni a carattere individuale, riservate agli studenti delle Scuole secondarie superiori italiane, e connesse con le Olimpiadi Internazionali della Fisica. E Vincenzo parteciperà a queste gare nazionali per il polo calabrese, visto che è già abituato a simili contesti per le sue partecipazioni in altre competizioni scientifiche, visto che è stato più volte campione in astronomia e finalista alle Olimpiadi della scienza a suon di contrabbasso, altra sua passione.
Anche Luigi, fratello minore, è una sorta di “genio”, un prodigio della scienza in quanto ha già vinto le Olimpiadi nazionali di astronomia e di “problem solving”, ovvero gare di informatica. Come il fratello, Luigi frequenta il Liceo “Guerrisi” di Cittanova, ed è al primo anno. E sarà anch’esso impegnato ad aprile a Matera alla Finale Nazionale delle Olimpiadi di Astronomia 2019 che si svolgerà a Matera dal 15 al 17 aprile. Insieme a lui ci sarà anche un altro alunno dello stesso Liceo, Pasquale Andreacchio di San Ferdinando.
A loro, oltre l’ammirazione e l’augurio di un futuro sempre migliore all’insegna dei successi umani e professionali, va un grande plauso di incoraggiamento per ciò che sono e che fanno.
(GiLar)

Partecipa alla discussione